Archivi tag: Abruzzo

Ammalianti calici d’Abruzzo

Giovedì 17 Gennaio • ore 19:00 Ristorante Bell • Via Chiana, 80

Ha da poco festeggiato il cinquantesimo anniversario della denominazione, il Montepulciano, varietà fortemente identificativa del comparto vinicolo abruzzese. Mortificato, in passato, da interpretazioni produttive tendenti più alla quantità, che non alla qualità, questo vitigno ha beneficiato delle cure amorevoli di diverse aziende, che ne hanno valorizzato le peculiarità, dando vita a vini complessi e longevi. Ma la crescita del vigneto Abruzzo, ha interessato anche i vini prodotti con le uve a bacca bianca, come testimonieranno le ambrosie che centellineremo questa sera, in compagnia di Fabio Turchetti e di Fabrizio Russo.

Degusteremo:
Castorani – Montepulciano d’Abruzzo Podere Castorani – Pecorino Sup. Amorino.
Masciarelli – Montepulciano d’Abruzzo Riserva San Martino Rosso Marina Cvetic 2015 – Trebbiano d’Abruzzo DOC Castello di Semivicoli 2014
Monti – Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane Riserva Pignotto – Controguerra Bianco Raggio di Luna.
Pasetti – Montepulciano d’Abruzzo Harimann – Pecorino Colle Civetta.

A fine degustazione, abbineremo ai vini le prelibatezze abruzzesi di “La Tradizione”: Salame aquilano, Mortadella di Campotosto, Salsiccia di fegato di Campotosto, Ventricina di Guilmi, Pecorino di Farindola, Caciocavallo Podolico.

Costo degustazione: 25 Euro | 22 Euro per i soci Atheneum – Ateneo dei Sapori. Prenotazioni e informazioni: 389.1107314 • info@ateneodeisapori.it 

I partecipanti alle degustazioni potranno cenare da Bell usufruendo di uno sconto del 15% o consumare un menu Pizza (fritti, pizza, dolce, acqua e 2 calici di vino) al prezzo di € 20,00

Gli androidi mangiano spaghetti elettrici?

Giovedì 22 Ottobre • ore 18,45 • Ristorante “Il Grappolo d’Oro” • Piazza della Cancelleria, 80

Gli androidi mangiano spaghetti elettrici?
Sono buoni con il pesto, mejo ancora col ragù,
ma è lo spaghetto elettrico quel che bramiam di più…!

Il futuro è alle porte, è dietro l’angolo, è domani. E porta sempre con sé cambiamenti: nel modo di vivere e di pensare. Anche nel cibo: non soltanto perché arrivano sulle nostre tavole nuove pietanze, quanto perché cambiano rapidamente abitudini alimentari e modalità di consumo.

All’inizio del ‘900 milioni di italiani lasciavano il nostro paese, spesso spinti dalla denutrizione.
Qualcuno poteva immaginare che, meno di duecento anni dopo, l’Italia sarebbe divenuta una nazione a crescita zero, afflitta più dall’obesità che dalla fame? La risposta è sì.

Paolo Mantegazza, autore di fantascienza, ne L’Anno 3000 (scritto nel 1891) l’aveva previsto. Le cucine di tutte le etnie sono ormai presenti nelle principali città europee. I mercati rionali vendono zenzero, manioca, pak choi, mizuna, quinoa… cose che avrebbero sbalordito i nostri padri. Scambi e contaminazioni sono ormai ricorrenti: Il cous-cous sulle tavole del nord Europa, gli hamburger nei fast-food di tutto il mondo. Non è fantascienza, questa?

Questi, ed altri argomenti attraversano le pagine di: Gli androidi, mangiano spaghetti elettrici?, un’antologia di racconti di fantascienza gastronomica a cura di Francesco Grasso, Marco Minicangeli e Massimo Mongai, che raccoglie le firme di ventidue scrittori, tra loro molti vincitori del Premio Urania, del Premio Cosmo, del Premio Italia; narratori di formazione classica e ingegneri prestati alla letteratura.

Nessun’antologia, prima d’ora, li ha mai ospitati insieme. Presenteremo il libro (volume sarà acquistabile ad un prezzo di favore) in compagnia di alcuni autori, nobilitando il fantascientifico simposio, con dei meravigliosi spaghetti all’amatriciana e degli irresistibili rigatoni al ragù di coda, amorevolmente preparati dallo chef del Grappolo d’Oro, e irrorati dalle splendide ambrosie abruzzesi della cantina Praesidium.

Per gli spaghetti elettrici… ci stiamo attrezzando!

Costo 20 Euro | 15 Euro per i soci Atheneum – Ateneo dei Sapori.
Info & Prenotazioni: Athenæum • tel. 06.4880601 • 346.3727947