8 capolavori enologici del meridione, raccontati da Luciano Pignataro

Giovedì 9 Mercoledì 8 Novembre • ore 19:00 Ristorante Bell • Via Chiana, 80/86

Erano considerati, un tempo, vini dal trasandato profilo organolettico, tutt’altro che esenti da incompiutezze, destinati ad irrobustire, nelle annate infelici, gli esangui mosti di celebri appellation transalpine, al punto che alcuni di loro, come il Nero d’Avola, erano denominati in Francia “vin medecine”.
Il successo degli autoctoni, l’impegno dei produttori, una più  razionale gestione del vigneto, e l’ammodernamento delle tecnologie di cantina, hanno determinando una travolgente crescita qualitativa dei vini del meridione. Quelli che degusteremo stasera, dei veri fuoriclasse, saranno narrati da un grande cantore dell’enologia meridionale: il giornalista Luciano Pignataro.

In degustazione:  Montevetrano – Montevetrano |  Gianfranco Fino – Primitivo di Manduria Es | Tasca d’Almerita – Chardonnay |
Benanti –
Pietramarina | Boccella – Taurasi S. Eustachio | Benito Ferrara – Greco di Tufo Vigna Cicogna | Nanni Copè – Sabbie di Sopra il Bosco | Severino Garofano Vigneti e Cantine – Le Braci

Costo degustazione: 25 Euro | 22 Euro per i soci Atheneum – Ateneo dei Sapori.

Prenotazioni e informazioni: 06.4880601 • 346.3727947 •  info@ateneodeisapori.it 

Tutti coloro che parteciperanno alle degustazioni potranno, a fine incontro, accomodarsi ai tavoli di Bell e ordinare alla carta, approfittando di uno sconto del 15% sul prezzo delle pietanze, e di 2 calici di vino offerti dal ristorante, oppure consumare, al prezzo concordato di euro 20, un menu pizza composto da: fritti, una pizza e un dolce, accompagnati da acqua e da due calici di vino, sempre offerti dalla casa.

Annunci

le prelibatezze ittiche di Manaide e le gemme vinicole di Terredora e della Ferghettina

Giovedì 26 Ottobre • ore 19:00 Ristorante Bell • Via Chiana, 80/86

Un incontro tra entità diverse e distanti tra loro: la Franciacorta, comprensorio che ha sublimato l’arte della spumantizzazione, l’Irpinia, coi suoi bianchi straordinari, e il mare di Anzio, fonte di ghiottonerie elaborate artigianalmente da Manaide, azienda che impiega metodi sostenibili per pescare alici, palamite, cefalopodi e frutti di mare, creando prodotti che evocano magicamente: profumi e sapori del mare. Li abbineremo alle gemme vinicole della Ferghettina, e di Terredora.

Continua a leggere le prelibatezze ittiche di Manaide e le gemme vinicole di Terredora e della Ferghettina

Corso sulla conoscenza e la degustazione del vino

Ogni Lunedì a partire dal 30 Ottobre • ore 19,00 • Ristorante Bell • Via Chiana, 80/86

Corso sulla conoscenza e degustazione del vino
È oggi quasi una moda: rotear calici, annusarli e schioccar labbra, sembra divenuta conditio sine qua non per quelli che, accostandosi all’universo vino, vogliono darsi un tono, discettando di rose bianche del Danubio e di pietra focaia.
Athenæum ha organizzato un corso sul  vino che si prefigge, innanzitutto, l’apprendimento delle nozioni basilari per una corretta degustazione, che permetta di rimuovere fuorvianti condizioni, sia organolettiche che culturali.
Il programma sarà articolato in 5 appuntamenti della durata di circa due ore, ognuno dei quali prevede una parte teorica e la successiva degustazione di alcuni vini inerenti l’oggetto dell’incontro ed una  visita in una azienda vitivinicola.

Incontro (lunedì 30 ottobre): Storia della viticoltura e del vino. I componenti dell’uva. Le tecniche di degustazione. Degustazione di quattro vini.
Incontro (lunedì 6 novembre): La vinificazione in bianco, in rosso e in rosato. L’affinamento nel legno. Degustazione di quattro vini.
Incontro (lunedì 13 novembre): Modalità produttive di spumanti e champagne. Ordine e modalità di servizio. Degustazione di quattro vini.
Incontro (lunedì 20 novembre): Passiti, muffati o liquorosi: storia, modalità produttive e caratteristiche dei vini “da meditazione”. Degustazione di quattro vini.
Incontro (lunedì 27 novembre): L’abbinamento tra cibo e vino.
Incontro: visita in cantina e degustazione.

Relatori: Fabrizio Russo e Michelangelo Fani.

Costo 140 Euro | 130 Euro per i soci Athenæum – Ateneo dei Sapori.
Info & Prenotazioni: Athenæum • tel. 06.4880601 • 346.3727947 • info@ateneodeisapori.ithttp://www.ateneodeisapori.it

Tutti coloro che parteciperanno alle degustazioni potranno, a fine incontro, accomodarsi ai tavoli di Bell e ordinare alla carta, approfittando di uno sconto del 15% sul prezzo delle pietanze, e di 2 calici di vino offerti dal ristorante, oppure consumare, al prezzo concordato di euro 20, un menu pizza composto da: fritti, una pizza e un dolce, accompagnati da acqua e da due calici di vino, sempre offerti dalla casa.

A zonzo per la golosa Tuscia – Atto II

Sabato 28 ottobre

Suggestivo contenitore di bellezze architettoniche e naturalistiche, la Tuscia, ricca di testimonianze etrusche, romane e medioevali, e impreziosita da gioielli come il Parco dei Mostri di Bomarzo, è inoltre meta di “pellegrinaggi” da parte dei golosi di Enotria, allettati dalle sue prelibatezze.
Non resta che visitarla e degustare vini e pietanze prelibate.
Continua a leggere A zonzo per la golosa Tuscia – Atto II

Sorsi e morsi d’autore

Martedì 17 Ottobre • ore 20,30 • “Secondo Tradizione” • Via Rialto, 39

La Tradizione, icona della cultura gastronomica, ha ampliato i propri orizzonti organolettici con l’apertura di un bistrot che sublima la tradizione romanesca, grazie alle preparazioni dello chef Piero Drago e alla collaborazione con “Il Pagliaccio”, ristorante “bistellato” regno dello chef Anthony Genovese.
Preparatevi dunque a consumare una magnifica esperienza sensoriale, allietata dalle gemme enologiche di due entusiasmanti realtà dell‘enologia regionale: Vigne del Patrimonio e Muscari Tomajoli, cantine che, nonostante i recenti natali, hanno dato vita a spumanti e vini espressivi e ricchi di personalità.

Continua a leggere Sorsi e morsi d’autore

Sicilia d’autore: il Nerello Mascalese di Girolamo Russo

Giovedì 11 Maggio • ore 19:00 Ristorante Bell • Via Chiana, 80/86

Sovrano incontrastato del comprensorio vitivinicolo etneo, il Nerello Mascalese popola i suoli lavici dell’Etna, “arrampicandosi” lungo gli scoscesi pendii del vulcano e raggiungendo quote che, non di rado, superano i mille metri.
Piante secolari, allevate perlopiù col tradizionale sistema dell’alberello, ospitano grappoli a maturazione tardiva, che vengono vendemmiati attorno alla seconda, terza decade di ottobre, e vinificati all’interno dei caratteristici palmenti, testimonianze tangibili della storica vocazione vitivinicola dei luoghi.
I vigneti dell’azienda Russo, collocati a un altitudine di circa 700 metri, nella zona di Passopisciaro, hanno in media 70 anni di età. Costantemente vezzeggiate da pratiche agronomiche profondamente rispettose dell’ambiente, che assecon- dano i precetti dell’agricoltura biologica, le piante danno vita a grappoli che plasmano, a valle delle pratiche di vinificazione, una gamma produttiva incentrata esclusivamente sul Nerello, composta da 4 meravigliose etichette. Le degusteremo in compagnia di Giuseppe Russo, titolare dell’azienda.

In degustazione:
2 millesimi di Etna Rosso Feudo
2 millesimi di Etna Rosso San Lorenzo
2 millesimi di Etna Rosso Feudo di Mezzo
1 millesimo di Etna Rosso ‘A Rina

Costo degustazione: 22 Euro | 20 Euro per i soci Atheneum – Ateneo dei Sapori.

Prenotazioni e informazioni: 06.4880601 • 346.3727947 •  info@ateneodeisapori.it 

Tutti coloro che parteciperanno alle degustazioni potranno, a fine incontro, accomodarsi ai tavoli di Bell e ordinare alla carta, approfittando di uno sconto del 15% sul prezzo delle pietanze, e di 2 calici di vino offerti dal ristorante, oppure consumare, al prezzo concordato di euro 20, un menu pizza composto da: fritti, una pizza e un dolce, accompagnati da acqua e da due calici di vino, sempre offerti dalla casa.

Verticale di San Leonardo

Giovedì 4 Maggio ore 19:00 • Tenuta di Fiorano • Via di Fioranello 19/31

San Leonardo: degustazione verticale di un fuoriclasse assoluto dell’enologia nazionale.
Etichetta incantevole, creata grazie alle intuizioni di personaggi del calibro di Carlo Guerrieri Gonzaga, Giacomo Tachis e Carlo Ferrini, da una delle realtà più prestigiose di Enotria, il San Leonardo, gemma enologica prodotta nell’omonima Tenuta, ha svolto un ruolo di fondamentale importanza per il comparto vitivinicolo Trentino, svegliandolo da un atavico torpore e ponendosi come riferimento qualitativo irrinunciabile per tutti coloro che ambiscono a produrre un “grande vino da uve bordolesi”, in grado di confrontarsi, senza timori reverenziali, con le più prestigiose espressioni della stessa tipologia, prodotti nelle diverse aree vitivinicole del globo.
Un vino fantastico, che ha scritto pagine indelebili nella storia dell’enologia nazionale, che degusteremo, in compagnia di Anselmo Guerrieri Gonzaga e di Alessandro Jacopo Boncompagni Ludovisi, nel suggestivo contesto della Tenuta di Fiorano.

In degustazione:
1 annata di Vette di San Leonardo
1 annata di Villa Gresti Verticale di 5 millesimi di San Leonardo

Costo degustazione: 22 Euro | 20 Euro per i soci Atheneum – Ateneo dei Sapori.
Prenotazioni e informazioni: 06.4880601 • 346.3727947 •  info@ateneodeisapori.it 

Indicazioni per la Tenuta di Fiorano: venendo da Roma, all’altezza dell’aeroporto di Ciampino, troverete una rotatoria. Prendete la 1° uscita a destra (via di Fioranello) e proseguite per 500 mt. circa, fino al civico 19, ingresso della “Tenuta di Fiorano”. Proseguite dritto per alcuni km e, annunciata da cipressi, vedrete la Villa di Fiorano 

Sotto l’Arco del Gusto

Giovedì 20 Aprile • ore 20:30 • Ristorante Antico Arco • Piazzale Aurelio, 7

Cena all’Antico Arco, in compagnia dei vini di Gualdo del Re

L’Antico Arco, tappa irrinunciabile per tutti i gourmet della Capitale, è un ristorante che nobilita, assieme all’arte della cucina, il concetto stesso di convivialità. Sale calde e confortevoli, un’enciclopedica e curata carta dei vini, un servizio inappuntabile e preparazioni squisite, nonchè straordinariamente equilibrate, prodotte con materie prime ineccepibili, nel rispetto della stagionalità, sono soltanto alcuni degli elementi che hanno permesso a questo storico locale di Monteverde, di diventare uno dei principali protagonisti della scena gastronomica cittadina.
Accosteremo le pietanze del ristorante ai magnifici vini dell’azienda Gualdo del Re, prestigiosa realtà vitivinicola della Val di Cornia.

MENU
Piccolo benvenuto “Antico Arco”
Shiny (rosato da uve Aleatico)

Filetto di triglia pastellata, piselli e timo

Valentina (Vermentino in purezza)

Spaghetti Verrigni, cacio, pepe e fiori di zucca

Val di Cornia Suvereto (Sangiovese)

Maialino da latte croccante e morbido con tatin salata
I’Rennero (Merlot)

Alchimia (mousse di yogurt, biscotto di corn flakes, pistacchi e cioccolato al caramello, sorbetto al lampone e germogli di piselli)
Moscato

Costo cena: 70 Euro | 65 Euro per i soci Atheneum – Ateneo dei Sapori.
Prenotazioni e informazioni: 06.4880601 • 346.3727947 •  info@ateneodeisapori.it 

Entusiasmanti sorsi di Toscana

Giovedì 06 Aprile • ore 19:00 • Enoteca Giansanti • Via Ostiense, 34

Alcuni tra i più grandi rossi del pianeta, ma questa non è certamente una novità, nascono all’interno delle cantine toscane. Espressioni enoiche eloquenti e ricche di sfaccettature, da quelle appartenenti alle denominazioni storiche della regione: Brunello di Montalcino, Nobile di Montepulciano o Chianti Classico, sublimi espressioni del Sangiovese, a quelle aderenti alla categoria dei cosiddetti Super Tuscan, relegati
per anni nel limbo dei vini da tavola (e poi degli IGT), che dopo aver mietuto prestigiosi riconoscimenti, e aver divulgato il verbo enologico toscano nei più reconditi angoli del globo, sono pervenuti a denominazioni proprie, prodotte, oltre che con il Sangiovese, con diversi vitigni bordolesi. Preparatevi quindi a compiere, attraverso il calice, un entusiasmante viaggio, che perlustrerà stili, consuetudini vinicole, profumi e sapori di uno dei più autorevoli comprensori vitivinicoli del mondo.

In degustazione i vini delle aziende:
Isole e Olena –  Le Macchiole –  Antonio Camillo – Valdipiatta – Castello Romitorio

Costo degustazione: 22 Euro | 20 Euro per i soci Athenaeum – Ateneo dei Sapori.
Prenotazioni e informazioni: 06.4880601 • 346.3727947 •  info@ateneodeisapori.it 

Amarone, Amarone… inestinguibile passione!

Giovedì 23 Marzo • ore 19,00 • Ristorante Bell • Via Chiana 80/86

Compendio virtuoso di tradizione e modernità, la cantina Santi, fondata verso la metà del XIX° secolo, coniuga dimensioni produttive di tutto rispetto, con un elevato livello qualitativo, che riverbera compiuta- mente la filosofia aziendale: incentrata sulla valorizzazione delle varietà autoctone e sulla capacità di queste ultime, di rappresentare le peculiarità di uno straordinario distretto vitivinicolo: quello della Valpolicella.
Prodotto con uve che sembrano uscite da un trattato di ornitologia, l’Amarone continua ad esprimere quei caratteri di eccellenza che gli hanno permesso di installarsi durevolmente sulla cuspide della piramide qualitativa nazionale. Il Proemio, fuoriclasse della cantina, guiderà una compagine agguerrita, che annovera etichette dalla strug- gente piacevolezza e vini dalla complessa e magniloquente personalità. Li degusteremo in compagnia di Cristian Ridolfi, enologo dell’azienda, certi che sapranno regalarci emozioni sensoriali che trascendono dalla mera normalità.

In Degustazione:
5 annate di Proemio
1 millesimo di Amarone Classico
1 millesimo di Valpolicella Ripasso Solane

Costo 22 Euro | 20 Euro per i soci Atheneum – Ateneo dei Sapori.
Info & Prenotazioni: Athenæum • tel. 06.4880601 • 346.3727947