Archivi tag: Cannonau

Scarlatte melodie atto II

Giovedì 25 Febbraio • ore 19,00 • Grand Hotel St. Regis • Via V. E. Orlando, 3

Era quantomeno doveroso, a nostro avviso, organizzare una nuova serata all’insegna della produzione “rossista” d’autore, giacché la precedente degustazione, seppur animata da
protagonisti di primo piano – dall’Amarone al Brunello di Montalcino, dallo Sfursat della Valtellina al Barbaresco – non ha potuto rappresentare che una piccola parte di quell’incantevole mosaico vinoso che dal Collio, fino all’Etna, si espande tra le vigne e le cantine di Enotria.

Continua a leggere Scarlatte melodie atto II

Incontro con Lorenzo Landi

Martedì 28 Aprile • ore 19,00 • Grand Hotel St. Regis • Via V. E. Orlando, 3

È sufficiente rivolgere un breve sguardo all’elenco dei vini proposti in degustazione, per comprendere l’effettiva portata e la straordinaria qualità del lavoro di Lorenzo Landi, wine-maker tra i più prestigiosi e attendibili del comparto enologico nazionale.

Eppure, quelli che degusteremo stasera, rappresentano soltanto la punta di un meraviglioso iceberg, costruito aggregando frammenti che esprimono, tutti, indifferentemente, un elevatissimo livello qualitativo e che rendono esplicita la filosofia enoica del suo talentuoso ideatore, quella di una vitivinicoltura profondamente rispettosa del territorio, che utilizza le uve per illustrare, elegantemente e compiutamente, i caratteri originari dei suoli. Volteggiando quindi tra la complessità e l’autorevolezza tannica di un Brunello di Montalcino e l’elegante fisionomia organolettica di un Chianti Classico, ci incammineremo lungo un percorso che conduce verso le più alte vette dell’appagamento sensoriale, degustando etichette, ormai di culto, che, pur facendo parte dell’élite vinicola nazionale, non rinnegano, neppure per un attimo, le loro origini contadine.

In compagnia di Lorenzo Landi, commenteremo e degusteremo i seguenti vini:
Schiopetto • Mario Schiopetto Bianco
Volpe Pasini • Sauvignon Zuc di Volpe
Rocca delle Macie • Chianti Classico Riserva di Fizzano
Tenuta di Lilliano • Chianti Classico Gran Selezione
Tenuta di Sesta • Brunello di Montalcino
Lungarotti • Torgiano Bianco Vigna Il Pino
Giuseppe Gabbas • Cannonau di Sardegna Classico Dule
Giancarlo Ceci • Felice Ceci

Costo 25 Euro | 22 Euro per i soci Atheneum – Ateneo dei Sapori.
Info & Prenotazioni: Athenæum • tel. 06.4880601 • 346.3727947

Profumi e sapori di Sardegna

Giovedì 26 Marzo • ore 19,00 • Grand Hotel St. Regis • Via V. E. Orlando, 3

I profumi, i sapori e i colori della Sardegna, raccontati dal Cannonau e dal Carignano.

Non è solo mare la Sardegna, anzi, le sue coste, tra le più suggestive del mondo, rappresentano solo una parte delle bellezze dell’Isola. Paesaggi che mutano radicalmente fisionomia, sentieri che si inerpicano tortuosi, lungo i fianchi di suggestive aree montane, un’incredibile varietà di ambienti, spesso scarsamente popolati, erbe selvatiche: mirto, ginepro, timo, dai profumi inebrianti, e, non dimentichiamolo, una cucina tradizionale composta, principalmente, da robuste pietanze “terragne”: dai malloreddus alla campidanese, con salsiccia e pecorino, alle numerose preparazioni a base di saporite carni di agnello e di pecora.

Piatti che si sposano, magnificamente, con i due vini protagonisti della serata: il Cannonau ed il Carignano. Il primo, diffuso in tutta la Sardegna, troverà molteplici espressioni nel bicchiere, attraverso un viaggio virtuale che: partendo dal Sassarese e passando per la zona classica del Cannonau, in Barbagia, terminerà a Serdiana, nel cagliaritano. Il secondo, viceversa, ci permetterà di scoprire il sulcitano e le sue zone contigue, arrivando, attraverso impianti ancora popolati da viti a piede franco, che si affacciano sul mare, fino all’isola di Sant’Antioco. Tutti i vini che degusteremo stasera, esprimono livelli qualitativi di assoluta eccellenza; alcuni, come il Turriga e il Terre Brune, rappresentano degli imprescindibili archetipi enologici, ben oltre i confini dell’isola.

Continua a leggere Profumi e sapori di Sardegna

La Sardegna vinicola di Dettori

Giovedì 29 Gennaio • ore 19,00 • Hotel St. Regis • Via V. E. Orlando, 3

Siamo nella parte nordoccidentale della Sardegna, tra il golfo dell’Asinara e i comuni di Sorso e Sennori. E’ qui che ha sede l’azienda Dettori, realtà vitivinicola visceralmente legata ad un territorio dalle caratteristiche uniche, con candidi terreni calcarei e rilievi collinari frequentemente sferzati dai benefici aliti del maestrale che arriva dal Golfo.

“Noi siamo Artigiani, Creatori di Vino.” “Io non seguo il mercato, produco vini che piacciono a me, vini del mio territorio, vini di Sennori, che sono ciò che sono e non ciò che vuoi che siano.”

In queste affermazioni di Alessandro Dettori, viticoltore giovane e geniale, è racchiusa la filosofia produttiva di un’azienda che, assecondando natura, territorio e stagioni, ha creato vini di culto, prodotti, al di fuori di categorie scontate e banalizzazioni prive di significato, con metodi tradizionali, e due soli “ingredienti”: uve e zolfo. Sorsi di Sardegna quindi o, per esser più precisi: sorsi ed emozioni di Sennori, che assaporeremo, in questa esperienza sensoriale, che si preannuncia decisamente avvincente, in compagnia di Alessandro Dettori, degustando con lui, alcune tra le etichette più rappresentative di una gamma produttiva composta da vini che non sono mai di maniera, che parlano al cuore, e che ben difficilmente lasciano spazio all’indifferenza.

In degustazione:
Dettori 2004 • 2009 • 2010
Tenores 2009 • 2010
Dettori Bianco 2013
Ottomarzo 2011

Costo 25 Euro | 22 Euro per i soci Atheneum – Ateneo dei Sapori.
Info & Prenotazioni: Athenæum • tel. 06.4880601 • 346.3727947